Inserimento: dubbi e timori dei genitori

Vacanze finite, settembre inoltrato e, come ogni anno, ci ritroviamo alle prese con tanti impegni che ricominciano e altri che, invece, iniziano per la prima volta. Sul nostro blog abbiamo già affrontato il tema dell'inserimento e di come aiutare i bambini a vivere serenamente l'esperienza al nido ma non abbiamo mai parlato di come aiutare i genitori a compiere questo passo insieme ai loro piccoli. Perché molto spesso l'inserimento è più per i genitori che per i figli....

La nostra psicologa della Cooperativa Gialla, la dottoressa Claudia De Giglio, ci dà qualche consiglio per superare questo periodo non sempre facile.

 

UN GENITORE COME DOVREBBE AFFRONTARE L'INSERIMENTO AL NIDO?

Il bimbo ha bisogno di assimilare il cambiamento un poco per volta, ma ci sono diversi fattori che possono facilitare questo processo. Ad esempio riproporre, per quanto possibile, le stesse routine del nido a casa e non introdurre grosse novità nello stesso periodo dell’inserimento all'asilo, come togliere il ciuccio o il pannolino oppure cambiare alimentazione.

 

SIATE POSITIVI

Il miglior atteggiamento per aiutare il piccolo è mostrare entusiasmo, in modo da infondergli quella fiducia necessaria per affrontare la nuova avventura.

 

ABBIATE FIDUCIA

Altro aspetto importante è la fiducia nei confronti delle educatrici. Il genitore deve comprendere che il suo ruolo non è messo in discussione e che il bambino deve imparare a fidarsi di altre persone.

 

NON ABBIATE PAURA DEL PIANTO

I bambini, soprattutto se piccoli, comunicano con il pianto. E durante l'inserimento all'asilo nido il pianto è un fenomeno frequente e normale. È faticoso, ma non bisogna bloccarlo o averne paura! Le educatrici sapranno come arginarlo, l’importante è restare sereni senza sentirsi in colpa.

 

FATE AMICIZIA

In asilo, ogni giorno, si incontrano altri genitori ed è sicuramente un’opportunità per fare amicizia e scambiarsi opinioni, dubbi e paure. Condividere la stessa esperienza alleggerisce e aiuta a razionalizzare il momento che viviamo.

 

SIATE PAZIENTI

È sufficiente avere la giusta dose di pazienza, usare il buon senso e trasmettere grande serenità e fiducia. Tutto il resto sarà una naturale conseguenza.

Scrivi commento

Commenti: 0