Ultime notizie

La Cooperativa partecipa a Dimora Luminosa di Firenze

Anche quest’anno Cooperativa Sociale Gialla partecipa a Dimora Luminosa, progetto di illuminazione creativa sviluppato dallo IED - Istituto Europeo di Design nell'ambito di F-Light, il festival delle luci che coinvolgerà gli edifici storici di Firenze fino al prossimo 7 gennaio.

Sono molte le realtà cittadine che prendono parte all'evento, tra queste due asili gestiti da Cooperativa Gialla: Zenzero Asilo Nido di via Frà Domenico Buonvicini e l'Asilo Nido "L'isola che non c'è" di via Alessandro Guidoni.

Entrambi partecipano all'iniziativa con i disegni dei bambini che verranno proiettati, ogni sera dalle 19 alle 24, sulla facciata della Basilica di Santo Spirito Firenze. Pamela Giglioli, coordinatrice pedagogica dei nidi fiorentini, ci racconta in che modo i bimbi dei nidi hanno affrontato e svolto il tema filo conduttore del progetto: i confini.



Iscrizioni aperte per i Centri Invernali 2017/2018

Le vacanze di Natale si avvicinano e nelle giornate di chiusura delle scuole, alcuni Asili e Scuole della Cooperativa Gialla organizzano il servizio di Centro Invernale proponendo una divertente alternativa per i bambini e un valido aiuto per i genitori che lavorano.

Il servizio dedicato ai bimbi sarà attivo nei giorni 27, 28 e 29 dicembre 2017 e 2, 3, 4 e 5 gennaio 2018.

 

Disponibili formule di orario flessibili studiate per ogni esigenza:

- full time dalle ore 8.00 alle 17.00

- part time mattina con pranzo dalle ore 8.00 alle ore 13.00

- part time pomeriggio dalle ore 14.00 alle ore 17.00

 

Durante il Centro Invernale nelle nostre strutture accoglienti e a misura di bambino, il nostro personale esperto proporrà:

- attività ludico-educative

- giochi cooperativi

- laboratori didattici attività manuali tattili

- laboratori di cucina

- laboratori di arte e pittura

- attività sportive

 

Per informazioni e iscrizioni:

- sede di Roma Nomentana: 0641469554

- sede di Capena: 3493567038

- sede di Morlupo: 3493567038

- sede di Bracciano: 3931437380



BONUS BEBE' INPS: necessario rinnovare ISEE entro il 31/12/2017

Bonus bebè 2017: INPS comunica che è obbligatorio presentare il nuovo modello ISEE entro il 31 dicembre per non perdere il diritto a beneficiare dell’assegno di natalità. In allegato la Circolare INPS con tutte le istruzioni.

Download
INPS_4476_del_10-11-2017.pdf
Documento Adobe Acrobat 86.0 KB

Bracciano: l'asilo nido comunale apre i battenti!

È una storia a lieto fine quella dell'asilo nido comunale di Bracciano.

Iniziati i lavori nel 2008 e terminati nel 2016, tra pochi giorni finalmente i piccoli cittadini del comune verranno accolti in via San Celso 8, in una struttura moderna, pensata per le esigenze educative dei bambini della fascia d'età compresa tra i 3 mesi e i 3 anni. Costruito con tecnologie d'avanguardia, vanta riscaldamento e raffreddamento a pavimento, un parco molto grande così come gli ambienti interni, luminosi e spaziosi che potranno essere visitati nell'Open Day di sabato 14 ottobre, dalle 10 alle 13. La Cooperativa Sociale Gialla di Roma si occuperà della gestione, almeno fino al 2020, e potrà accogliere 60 bimbi: 30 utenti comunali e 30 privati con un orario pensato per semplificare la vita dei genitori: dalle 7.30 alle 17 con la possibilità di prolungare fino alle 18. E sarà proprio nel pomeriggio che il nido confermerà la sua vocazione all'accoglienza con il servizio di ludoteca, dedicato ai bambini dai 3 ai 6 anni.

L'alimentazione dei bimbi sarà oggetto di grande attenzione: il menù preparato dalla nutrizionista e approvato dalla ASL verrà quotidianamente preparato nella cucina interna con prodotti certificati a Km/0 mentre la parte didattico-pedagogica sarà curata da personale qualificato, con l'intento di garantire continuità educativa con le scuole dell'infanzia presenti sul territorio e organizzando riunioni a cadenza regolare con le famiglie.

Alcune iniziative speciali durante l’anno animeranno il progetto formativo, coinvolgendo genitori e nonni: in particolare sono previste aperture straordinarie serali, l'orto didattico coi nonni, corsi specifici dedicati ai genitori e aperti anche agli abitanti di Bracciano, le feste per tutte le ricorrenze, le gite sul territorio e una mini-biblioteca interna.

“Il nido di via Celso è una struttura all'avanguardia che offre un servizio di primo livello ai bimbi e alle famiglie del territorio -dice Armando Tondinelli, sindaco di Bracciano- siamo quindi orgogliosi di inaugurare questo bellissimo asilo portato a termine dalla nostra amministrazione dopo che si era rischiato di perdere il finanziamento regionale. Col tempo -conclude- siamo convinti di garantire alla cittadinanza servizi e tariffe sempre più accessibili e vantaggiosi”.

Un traguardo raggiunto insomma, a cui manca soltanto il nome. Un nome che dovrà essere suggerito dai cittadini stessi che potranno inviare le proprie idee e proposte via mail a simona.dipaolo@comune.bracciano.rm.it.



Calendario attività a.e. 2017/2018

#NidoAperto: scopriamo di più sull'asilo nido della Cooperativa Gialla?

 

A noi di Gialla piace intendere l'asilo nido come un luogo aperto e vitale, che si muove con la comunità del luogo dando spazio alla creatività e al confronto tra staff e famiglie per promuovere il benessere educativo di bambine e bambini. Durante l'anno apriremo le porte dei nostri asili e vi faremo partecipare... vi faremo collaborare... vi faremo ballare, cantare ed emozionare!

Scarica il calendario degli eventi ed attività in programma per l'anno educativo 2017/2018, comune per tutti i nostri asili, cui seguiranno altre giornate specifiche delle singole programmazioni dei vari nidi. Prendete nota!

Download
CALENDARIO_2017.2018.pdf
Documento Adobe Acrobat 319.5 KB

Aggiornamento Obblighi Vaccinali - Legge n. 119/2017

Come previsto dalla nuova "legge vaccini", la Cooperativa Gialla sta predisponendo tutti gli atti e i controlli dovuti sia per gli utenti comunali che per gli utenti privati, iscritti agli asili e/o scuole dell'infanzia di cui detiene la gestione. Tuttavia negli ultimi giorni alcune Regioni in accordo con Comuni, ASL locali e Uffici scolastici regionali stanno stipulando degli accordi al fine di semplificare ulteriormente gli oneri a carico delle famiglie e dei gestori dei servizi educativi.

 

La Cooperativa gestendo strutture educative in 5 diverse Regioni italiane, sta lavorando in sinergia con Comuni e ASL e la situazione è la seguente.

 

REGIONE LOMBARDIA: i genitori debbono recarsi presso la ASL locale e richiedere (anche online) il certificato dello stato vaccinale e presentarlo alla Cooperativa, oppure possono presentare copia del libretto o l’autocertificazione;

 

REGIONE TOSCANA: i Comuni stanno trasmettendo gli elenchi degli iscritti direttamente alle ASL che provvedono alla verifica e all'eventuale contatto con le famiglie per la regolarizzazione della situazione;

 

REGIONE UMBRIA: le famiglie riceveranno direttamente a casa il certificato dello stato vaccinale, che dovranno presentare alla Cooperativa (nel caso in cui non pervenga possono presentare l’autocertificazione);

 

REGIONE ABRUZZO: i genitori possono presentare direttamente alla Cooperativa copia del libretto vaccini, eventuali prenotazioni o l'autocertificazione;

 

REGIONE LAZIO: i Comuni stanno trasmettendo gli elenchi degli iscritti direttamente alle ASL che provvedono alla verifica e all'eventuale contatto con le famiglie per la regolarizzazione della situazione.

 

La Cooperativa ha comunque già notificato a tutte le ASL locali ed in conoscenza ai Comuni interessati, la necessità di ricevere gli elenchi controllati dai competenti organi sanitari. Per le Regioni dove sussiste ancora l’obbligo di esibizione documentale alla Cooperativa, per gli asili nido privati e per gli utenti privati anche frequentanti asili comunali, resta inteso che la scadenza prevista dalla legge rimane quella del 10 settembre 2017.

Nelle more dei controlli da parte delle ASL e delle eventuali successive regolarizzazioni, si comunica che tutti i bambini e le bambine saranno comunque AMMESSI nelle strutture.


Obblighi Vaccinali derivanti dal decreto-legge n. 73/17 (L. 119/17)

In data 28 luglio a seguito del via libera definitivo alla Camera dei Deputati, il decreto-legge n. 73/17 con le nuove disposizioni sui vaccini è stato convertito in legge (n. 119/2017).

Il provvedimento finale estende il numero di vaccinazioni obbligatorie da 4 a 10 (non più 12 come in prima stesura) ovvero:

 

anti-poliomielitica

anti-difterica

anti-tetanica

anti-epatite B

anti-pertosse

anti-Haemophilus influenzae tipo b

anti-morbillo

anti-rosolia

anti-parotite

anti-varicella

 

Le vaccinazioni obbligatorie saranno vincolanti per iscrizione ad asili e scuole dell’infanzia e alcune disposizioni transitorie semplificano l'iscrizione all'anno scolastico 2017-2018. Per questo motivo vi ricordiamo che la legge impone alla Cooperativa, in qualità di ente gestore del servizio educativo, di verificare all'atto dell’iscrizione all'asilo nido e/o scuola dell'infanzia, idonea documentazione attestante la “situazione vaccini” del proprio figlio (ndr: alcune Regioni stanno elaborando specifici protocolli tra Comune, ASL e Scuole).

 

In via transitoria per l'anno educativo 2017/2018 i genitori hanno quindi l'obbligo di presentare:

 

>> ENTRO IL 10 SETTEMBRE 2017

- per l’avvenuta vaccinazione: può essere presentata la relativa documentazione oppure un’autocertificazione;

- per l’omissione, il differimento e l’immunizzazione da malattia: deve essere presentata la relativa documentazione;

- coloro che sono in attesa di effettuare la vaccinazione: devono presentare copia della prenotazione dell’appuntamento presso l’ASL.

 

>> ENTRO IL 10 MARZO 2018

- nel caso in cui sia stata precedentemente presentata l’autocertificazione, deve essere presentata la documentazione comprovante l’avvenuta vaccinazione.

 

Importante: la Legge prevede nel caso in cui il genitore/tutore/affidatario non presenti all'ente gestore, la documentazione (o autocertificazione) attestante l’avvenuta vaccinazione, l'esonero, l'omissione o il differimento per il figlio, che i minori da 0 a 6 anni NON POSSANO ACCEDERE all'asilo nido o alla scuola dell’infanzia. In quest'ultimo caso l'ente gestore, oltre a non poter accettare l'iscrizione ha l'obbligo di segnalare la violazione alla ASL competente per territorio entro dieci giorni (ovvero il 20 settembre 2017), per le spettanze del caso.

 

Nei Comuni dove non è attivo il protocollo di scambio informazioni tra Comune e ASL, la documentazione deve essere inviata in formato elettronico a mezzo e-mail all'indirizzo: tecnico@csgialla.it.


Bonus Nido 2017

BONUS NIDO - 23/5/2017

 

L'INPS ha rilasciato la circolare 88 del 22 maggio 2017 con le istruzioni operative per la presentazione della domanda del Bonus Nido di 1000 euro. 

Con qualche giorno di ritardo l’INPS pubblica le istruzioni operative su come richiedere il Bonus Nido di 1000 euro e i relativi requisiti e documenti necessari.

 

Bonus Nido di 1000 euro, cos’è

Il Bonus Nido di 1000 euro è una misura a sostegno delle famiglie introdotta dalla Legge di Bilancio 2017 e consiste in un contributo pari a 1000 euro annui versato in 11 mensilità di circa 91 euro dall’INPS, su richiesta del genitore, per il pagamento delle rette di asili nido pubblici e privati oppure per far fronte a forme di supporto presso la propria abitazione in favore dei bambini al di sotto dei tre anni, affetti da gravi patologie croniche.

 

Bonus Nido 2017, requisiti

Per richiedere il bonus asilo nido 2017 i requisiti necessari riguardano principalmente i dati anagrafici del bambino per il quale si fa richiesta.

Infatti si potrà richiedere il bonus per i:

  • bambini nati dal 1 gennaio 2016;
  • bambini da 0-3 anni

Relativamente al richiedente:

  • cittadinanza italiana;
  • residenza in Italia;
  • per Contributo per forme di supporto presso la propria abitazione, il richiedente deve coabitare col bambino;
  • relativamente al Bonus Nido il richiedente dev’essere colui che paga la retta.

Inoltre per richiedere il bonus asilo non sarà necessario presentare l’ISEE, infatti l’INPS provvederà al pagamento a prescindere dal reddito della famiglia del richiedente. Inoltre il bonus nido di 1000 euro è compatibile anche con il Bonus Mamma Domani 2017 a patto che siano rispettati tutti i requisiti.

 

Bonus Nido 2017 come richiederlo

L’INPS comunica che la domanda potrà essere presentata a partire dal 17 luglio 2017 al 31 dicembre 2017. Le domande dovranno essere trasmesse all’Istituto solo in via telematica con le modalità di seguito indicate:

  • WEB – direttamente dal cittadino tramite PIN dispositivo attraverso il portale dell’Istituto. Per accedere si potrà usare anche il sistema SPID o la Carta Nazionale dei Servizi (CNS).
  • Contact Center Integrato – numero verde 803.164 gratuito da rete fissa o numero 06 164.164 da rete mobile a pagamento;
  • Patronato.

Pagamento del bonus asilo nido Il pagamento avverrà come detto sopra mensilmente per 11 mensilità. Il richiedente potrà decidere di ricevere il pagamento tramite gli uffici postali, oppure con accredito sul proprio:

  • conto corrente postale;
  • conto corrente bancario;
  • carta prepagata con IBAN;
  • libretto postale con IBAN.

In caso di accredito diretto bisogna presentare all’INPS il modello SR163 nel quale la Banca o la Posta attestano che il conto corrente, il libretto o la carta prepagata sono effettivamente intestati alla persona che fa la richiesta.