Progetto didattico

Il nido si caratterizza come ambiente educativo, rivolto a sostenere la crescita del bambino considerato non solo destinatario di cure ma come protagonista, esploratore, ricercatore, competente, un bambino da ascoltare, osservare e incontrare, che possa trovare al nido lo spazio per giocare e crescere.

Le proposte su cui si articolano i percorsi del personale educativo, fanno riferimento a diversi studi teorici, Elinor Goldschmied per esempio ha ispirato positivamente le educatrici nelle attività presentati ai bambini, quali il cestino dei tesori e il gioco euristico. L’ambiente del nido e le attività svolte sono pensate, programmate e strutturate in modo da sostenere la crescita e lo sviluppo del bambino.

La programmazione, è frutto di un lavoro di equipe al quale sovraintende la coordinatrice ed è basata sull'osservazione dei bambini. Nelle riunioni di gruppo le educatrici vengono sollecitate dalla coordinatrice a riportare, a tutto il gruppo educativo, le proprie osservazioni sui singoli bambini, sul gruppo sezione e sull'andamento delle attività proposte. Il nostro progetto educativo ha come obiettivi primari l’attenzione ai bisogni del bambino ascoltandone le attese più profonde, conoscendo il suo vissuto e cercando di rispondere alle sue domande di amore, di consapevolezza e di relazione. Un bambino sicuro di se e dell’ambiente che lo circonda è più incentivato all'apprendimento, più motivato ad imparare dalla realtà e a relazionarsi con gli altri.

 

“Il bambino non “impara”, ma costruisce il suo sapere attraverso l’esperienza e le relazioni con l’ambiente che lo circonda”

(Maria Montessori)


Esplora l'asilo