Progetto didattico

Il nido comunale di Santa Maria Imbaro ci è stato affidato a settembre 2017, da noi poi chiamato Il Nido dei Sogni, perché ci piace pensare che i nostri bambini possano vivere in un ambiente sereno dove poter crescere e sognare. Accanto ai progetti condivisi con tutti i nidi gestiti dalla Cooperativa, quest’anno scopriremo l’importanza di una sana alimentazione. Ci occuperemo degli alimenti nel rispetto della loro stagionalità, scoprendo mese per mese cosa ci offre la natura. I bambini utilizzeranno i cibi in differenti attività sensoriali, manipolative e pittoriche, adeguate alla loro età e progettate rispetto alla loro crescita nel corso dell’anno educativo. A breve sperimenteremo la diversità attraverso un” viaggio” per conoscere usanze, costumi e caratteristiche dei vari continenti e scopriremo, grazie alla Pet Education, il meraviglioso mondo degli animali. Tutte le nostre iniziative vedono per protagonisti i piccoli e le loro famiglie: ai laboratori programmati per le festività, si aggiungeranno pomeriggi in cui costruiremo insieme giochi, libri e in cui ci confronteremo per rendere ancora più costruttivo e intenso l’importantissimo rapporto tra nido e famiglia. Vogliamo infatti che il nostro asilo sia un luogo in cui stare insieme e fare esperienze, un luogo in cui ciascun bambino abbia la possibilità di crescere e scoprire esprimendo al meglio se stesso.


L’argomento che affronteremo nel corso di questo anno scolastico sarà l’alimentazione. Durante le giornate del menù a colori proposte dalla cooperativa nell'anno appena trascorso, infatti, abbiamo notato con quanto entusiasmo i bambini si avvicinano ai vari alimenti attraverso tutti i sensi e, proprio per questo intendiamo approfondire quest’esperienza, con attività, giochi e laboratori in un progetto educativo che vedrà impegnati tutti i protagonisti del nido: bambini, educatrici, famiglie (e territorio) da ottobre a luglio. Scopriremo gli alimenti rispetto alla loro stagionalità, osservando mese per mese cosa ci offre la natura per poter successivamente creare una scatola, dove introdurre l’alimento del quale volta per volta ci occuperemo, dando modo al bambino di inserire la mano e iniziare a toccare senza la possibilità di vedere cosa si nasconde all'interno. Una scatola che per i bambini diventerà “magica”. Moltissime sono le attività che si possono fare se si parla di alimentazione, le possibilità tattili da offrire è un’esplosione dei sensi, grazie anche alla scoperta dei sapori nuovi. Più tardi parleremo del cibo in riferimento agli animali che lo producono e che lo mangiano: di cosa si nutrono? (il coniglio mangia la carota, la scimmia banane e noccioline….) ed inoltre, che cosa producono? La mucca il latte, le api il miele. Grazie al progetto sulla multiculturalità che vedrà impegnati tutti gli asili della cooperativa nel corso dell’anno, spiegheremo ai bambini le varie differenze culturali legate all'alimentazione: cosa si mangia e piace a noi? Cosa si mangia e piace ai bambini che vivono in paesi diversi e lontani dal nostro? Ovviamente non mancheranno attività artistiche e pittoriche, gli alimenti ne diventeranno i protagonisti, disegneremo con la frutta e la verdura, la useremo per fare stancil e timbrini. Utilizzeremo pannocchie come rulli per colorare, bustine di thè, zafferano, cacao, camomilla per scoprire i colori… Osserveremo il cibo e le sue proprietà anche attraverso i travasi: nella nostra piscina cambieremo periodicamente il tipo di materiale utilizzato per travasare. I bambini conosceranno le farine, i vari formati di pasta, la varietà dei legumi, il riso e l’acqua. Verso la fine dell’anno, organizzeremo poi un laboratorio in lingua inglese, durante il quale attraverso immagini, filastrocche e canzoncine, consentiremo ai bambini di conoscere il suono delle parole riferite al cibo in un’altra lingua. Osserveremo come il cibo può trasformarsi utilizzando alcuni strumenti come il frullatore, il mortaio, lo spremi agrumi, la padella o la macchina per fare i popcorn. La nostra proposta mira alla maturazione complessiva dei bambini mediante il gioco perché giocare insieme è una grande occasione per conoscersi e conoscere, per sentirsi accolti e pensarsi come soggetti pieni di risorse, idee, emozioni ed esperienze.

Orto didattico